Ven. Mar 1st, 2024
musicamusica

L’idea dello spettacolo “vivo per la musica” nasce nel settembre 2022, nell’ambito dell’Associazione Primadonna, con l’intento di creare un evento volto a valorizzare i professionisti dello spettacolo presenti in Gran Canaria.

Alle spalle l’esperienza decennale di Stefania Bertini che in Italia aveva creato e diretto dal 2008 al 2015 il Festival di Arti Integrate “Mediterrarte”, un format dove artisti di varie discipline ogni sera davano vita a spettacoli inediti.

L’idea inizia a plasmarsi…

L’incontro nel 2019 con Annalisa Brillante e il suo versatile talento fa rinascere quello stesso desiderio, ma è un’idea che ha bisogno di tempo per maturare.
Il primo incontro del gruppo di artisti insieme a Stefania Bertini, Annalisa Brillante e Antonella Veronese (le tre socie fondatrici dell’Associazione) avviene nel dicembre 2022, tra entusiasmo e perplessità … come era possibile che tante “primedonne” potessero lavorare insieme? La sfida era iniziata.
Intanto come direttore artistico Stefania propone il progetto alle Istituzioni locali, per ottenere l’utilizzo del teatro di Maspalomas. L’assessore alla Cultura Elena Espino mostra di apprezzare il progetto, ma come sempre ci sono difficoltà nel reperimento di risorse e di date …

il Comune ha altre priorità già stabilite e il progetto viene riscritto e ripresentato diverse volte, ma il team di progetto non molla!

Alla fine Stefania e Annalisa decidono di realizzare un primo assaggio del loro sogno artistico in occasione della festa dell’8 marzo, in forma più contenuta, presso il Ristorante Casa Antonio di San Fernando.
Per esigenze di spazio coinvolgono un gruppo più ristretto e insieme a Marco Puma, Piero Scarpellini, Lilly e a un gruppo di flamenco organizzano una cena musicale danzante.

L’evento è un successo e conquista la fiducia delle istituzioni presenti che decidono di dare una possibilità agli organizzatori … dopo varie ipotesi (e riscritture del progetto), finalmente nel mese di aprile la data del 18 maggio viene individuata. In poco tempo il gruppo di artisti prende corpo, si decide il Contenuto della serata, che attraverso la scelta di una scaletta musicale in grado di valorizzare i diversi talenti intende esprimere le diverse anime di Gran Canaria nella sua identità multiculturale.
Dribblando richieste burocratiche ed esigenze tecniche Stefania, Annalisa e Marco, con la consulenza tecnica di Pippo Cono, riuniscono il cast definitivo.

La musica diventa realtà: i protagonisti sul palcoscenico…

Annalisa Brillante
Marco Puma
Ivan Silvestri
Lilly
Jospel
Emotions
Kristie Jiménez per i cantanti
Stefano Degano al pianoforte
The Miracle Band
Los Carmona per il flamenco
E uno straordinario corpo di ballo formato da
Stefano Neri
Robert Tobert Delgado
Sara Hernandez Santana
Riccardo Bianchi
Michelle Diéguez
Sara Buletto… un team davvero internazionale di professionisti esperti.

Dietro le quinte cosa accadde?

Le prove vedono impegnati soprattutto i cantanti, che devono creare arrangiamenti adatti ad armonizzare insieme tante voci soliste … nonostante la difficoltà, la magia prende forma … poi si inseriscono i musicisti per i brani dal vivo ed infine i ballerini …
Per tutti si tratta di qualcosa di nuovo, e insieme all’emozione avvicinandosi la data dello spettacolo cresce la paura. Ce la faremo? Abbiamo provato troppo poco … funzionerà?
Ma “Annalisa & Friends” diventa giorno dopo giorno una squadra affiatata, in grado di risolvere anche i problemi dell’ultima ora… come la sostituzione della figura del presentatore per motivi di salute a cui subentra Anna Guidetti, che apporterà sul palco una nota di eleganza e di simpatia in quanto voce narrante del racconto in musica messo in scena da tutto il cast.
I biglietti vanno a ruba, e insieme agli alimenti portati dal generoso pubblico vengono raccolti oltre 700 euro che saranno poi suddivisi tra le Associazioni Karuna e Elomar che aiutano famiglie in difficoltà.
Finalmente il 18 maggio si va in scena … il teatro è davvero pieno!

Oltre l’impegno, la competenza va sottolineata la grande amicizia che lega -dietro le quinte- i protagonisti italiani dell’evento. Un team compatto e affiatato che della musica ne ha fatto uno stile di vita! Si riuniscono spesso anche solo per convivialità… cantano, scherzano e le famiglie crescono insieme in una terra ospitante e amichevole ma pur sempre straniera.

Hanno creato fuori dal palcoscenico una vera amicizia che cresce nella e per la musica. A dimostrazione che il titolo dell’evento non è stato scelto a caso!

Una italianità condivisa con artisti stranieri e locali accomunati dalla musica che non ha frontiere, nè colori e soprattutto pregiudizi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *