Ven. Mar 1st, 2024
ultranovantenne

Una ultranovantenne che non ha perso il suo fascino… Tra ottoni, fregi e legni pregiati l’Amerigo Vespucci durante la sua sosta nel porto di Las Palmas di Gran Canaria è riuscita ad affascinare ed emozionare centinaia di visitatori.

Connazionali provenienti da tutte le isole dell’Arcipelago si sono organizzati, con l’aiuto della Presidenza del Com.It.Es. Canarie, riuscendo a raggiungere per cielo e per mare il magnifico veliero.

Gente del posto, turisti occasionali e tante famiglie con bambini hanno persino aspettato in fila per visitarla durante gli orari di entrata libera.

E i volti radianti dei connazionali che ringraziavano i Cadetti e tutto il personale di bordo? Indescrivibili!

Una emozione che ha reso l’aria densa di italianità, di socialità, di patriottismo che faceva apparire la comunità italiana solidale e compatta come non mai…

Il fascino di questa ultranovantenne che con i suoi ottoni, di giorno, brillava nel porto di Las Palmas e, di notte, illuminata dai colori del tricolore irradiati sui suoi maestosi alberi, risaltava la magnificenza di un popolo famoso in tutto il mondo.

Ha suscitato ammirazione o gelosie? Sicuramente entrambe!

amerigo vespucci

L’unicità delle operazioni di bordo che si effettuano tuttora manualmente con uno sforzo indescrivibile del suo equipaggio, la rendono unica al mondo.

Una eccellenza tutta italiana, proprio come le premiazioni che si effettuano a bordo della ultranovantenne nei porti che tocca nel suo giro del mondo.

Sì, a bordo della nave Amerigo Vespucci organizzano premiazioni per riconoscere il lavoro e i risultati dei suoi membri dell’equipaggio o di talenti italiani nel mondo:

1. Riconoscimenti per il personale: vengono assegnati premi per l’impegno, la dedizione e l’eccellenza dimostrati dai membri dell’equipaggio nelle loro responsabilità a bordo della nave.

2. Premi per la ricerca e l’innovazione: vengono riconosciuti i risultati ottenuti dalla ricerca scientifica condotta a bordo della nave Amerigo Vespucci.

3. Riconoscimenti per la sicurezza e la collaborazione: vengono premiati i membri dell’equipaggio che hanno dimostrato un’elevata attenzione alla sicurezza a bordo della nave, contribuendo a mantenere un ambiente di lavoro sicuro.

Le premiazioni a bordo della nave Amerigo Vespucci mirano a motivare e rafforzare il senso di appartenenza dell’equipaggio o dei connazionali, oltre a valorizzare i risultati dei ricercatori e l’impegno di coloro che lavorano a bordo della nave, e non solo!

I ricercatori a bordo della nave Amerigo Vespucci svolgono vari compiti legati alla ricerca scientifica:

1. Rilevamento e mappatura del fondale marino.

2. Campionamento dell’acqua di mare: i ricercatori presenti a bordo prelevano campioni di acqua di mare in diverse profondità per analizzare la composizione chimica, la salinità, la temperatura, la presenza di organismi viventi e, ahimè, le percentuali di plastica per valutare l’attuale stato dell’inquinamento delle acque mondiali.

3. Raccolta di campioni di sedimenti.

4. Monitoraggio delle correnti oceaniche.

5. Rilevamento e studi sui mammiferi marini. Grazie a osservazioni visive, acustiche e fotografiche, i ricercatori possono monitorare e studiare mammiferi marini come balene, delfini e foche per comprendere la loro distribuzione, comportamento e interazioni con l’ambiente circostante.

6. Raccolta di dati meteorologici. I ricercatori raccolgono dati sulla temperatura dell’aria, umidità, pressione atmosferica, vento e altre misurazioni meteorologiche per comprendere meglio i modelli atmosferici e le condizioni climatiche in mare aperto.

Queste attività di ricerca a bordo della nave Amerigo Vespucci e altre navi scientifiche contribuiscono a far progredire la conoscenza del nostro ambiente marino e a preservarlo…

Insomma una ultranovantenne tutta dedicata a preservare o migliorare la vita delle generazioni future!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *