Lun. Mar 4th, 2024

Arcipelago Canarie espresso in due entità indipendenti: l’associazione e l’idea del periodico online hanno compiuto il loro primo anno di vita.

Arcipelago Canarie è stata un’idea maturata da due italiani: Tommasina Guadagnuolo e Stefano Dottori. Dapprima abbiamo pensato alla costituzione dell’associazione (è questa che ha compiuto il compleanno). Abbiamo ritenuto utile un’associazione che si preoccupasse dell’inserimento degli italiani e della loro cultura nel mondo canario. Non tanto per quanto riguarda la questione burocratica – per la quale esistono già ottime associazioni – ma per l’integrazione ‘umana’ degli italiani nell’arcipelago.

Su quali punti, quindi, lavorare?

Abbiamo dato importanza primaria al mantenimento dell’italianità: non possiamo dimenticare i nostri valori ed il nostro tricolore. Tuttavia, vivendo in un Paese straniero, abbiamo il dovere di rispettare il popolo che ci ospita. Il rispetto delle loro usanze, del loro modo di vivere, della loro organizzazione, in poche parole del loro essere canari.

Allora, ecco l’idea

Ecco allora, l’idea di promuovere dei progetti, dei quali già ne sono stati presentati alcuni, che vedono coinvolti vari ceti sociali della popolazione canaria.

In questi programmi abbiamo sempre cercato di fondere gli interessi delle due etnie (spagnola e italiana) in modo da ottenere dei comuni vantaggi. Da questo, l’obiettivo di realizzare un rapporto di buona collaborazione e stima reciproca e perché no, anche di amicizia.

Non solo, però, l’associazione Arcipelago Canarie ha compiuto il suo primo anno di vita.

Infatti, nello stesso periodo della sua nascita è nata anche l’idea di associare ad essa un periodico (settimanale), per ora online, in lingua italiana.

L’idea di creare una testata giornalistica (di un anno fa) ha trovato la sua attuazione nel mese di novembre del 2022. Perché solo a novembre e non prima? Perché non volevamo fare un doppione o triplone di periodici online che già erano in circolazione.

Così il 30 novembre 2022 con il n. 140/2022 viene registrato al Tribunale di Roma il periodico settimanale online www.arcipelagocanarie.eu che dal 2023 è pubblicato ogni domenica anche sui rispettivi social.

Abbiamo studiato ciò che realmente mancava: una rivista di alto profilo culturale la cui redazione poteva vantare persone amanti della cultura e con una professionalità idonea a scrivere articoli profondi e di vario interesse, senza però dimenticare un angolo per il divertimento e la spensieratezza e, comunque e sempre, con gusto ed eleganza intellettuale.

Abbiamo notato fin da subito un certo interesse da parte dei lettori ottenendo incoraggiamenti, ma anche qualche critica-consiglio che abbiamo subito ponderato per apportare eventuali modifiche migliorative.

Il periodico è stato anche apprezzato nelle alte sfere istituzionali ed oggi, in qualità di giornalisti, abbiamo l’onore di far parte dell’Ufficio Stampa del Com.It.Es. Canarie (Comitato degli Italiani all’Estero).

I nostri ALT-STOP irremovibili

Voglio anche aggiungere che nella recente presentazione dell’Associazione, sia da parte della Presidente Tommasina Guadagnuolo che del sottoscritto (Stefano Dottori) sono stati ribaditi gli intenti e gli obiettivi che ci prefiggiamo. Soprattutto, però, abbiamo affermato la nostra irremovibile volontà di essere un giornale indipendente da qualsiasi schieramento: apartitico e apolitico.

Il primo motivo è che noi non vogliamo interessarci – se non in casi di estrema levatura nazionale e/o internazionale – delle ‘piccole beghe locali’ o dei ‘fattarelli’, più o meno discutibili, che avvengono nell’arcipelago.

Per questi avvenimenti esistono già delle testate giornalistiche molto più adatte della nostra e che hanno già provata esperienza nel pubblicare ‘vicende’ di tale genere.

Per noi è molto più interessante e utile per la conoscenza e la cultura del lettore parlare, per esempio, dell’inquinamento delle spiagge dell’arcipelago ed eventualmente proporre eventuali azioni a livello governativo piuttosto che raccontare la lite condominiale tra due individui con relativa scazzottata.

Vogliamo evidenziare le storie vere, la vita in diretta degli italiani alle Canarie, affinché i protagonisti si possano riconoscere fra la gente e creare rete e collaborazioni… E ‘incuriosire’ anche coloro che ci leggono dall’Italia, e non solo!

Ultime proposte e ringraziamenti

Altri argomenti, naturalmente sempre di interesse educativo-formativo, abbiamo intenzione di proporre. Anche nelle rubriche che potrebbero sembrare più frivole abbiamo l’intenzione di fornire sempre quel tocco culturale che ci fa crescere.

Per esempio, nella rubrica dei quiz, vogliamo mantenere un livello che dia informazioni sul tema proposto e, nello stesso tempo, dia la possibilità di esprimere le proprie risposte.

Alla ricerca di queste, il lettore potrà magari attivarsi con un’indagine e quest’azione significa acquisire una propria cultura personale.

Chiediamo, infine, ai nostri lettori, critiche e consigli affinché abbiano sempre più il piacere di sfogliare le nostre pagine.

Un caro saluto e un sentito ringraziamento per la Vostra partecipazione in veste di lettori e per la straordinaria collaborazione dei componenti della nostra redazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *