Lun. Mar 4th, 2024
lanzarote

Dal 19 al 21 ottobre scorso Lanzarote è diventata capitale della cultura italiana, grazie alla ‘Semana de la Cultura Italiana’ proposta dall’Associazione Dante Alighieri presieduta per le Isole Canarie da Alfonso Licata.
Nato dalla volontà di promuovere lo scambio tra Italia e Isole Canarie, nel nome di quella scoperta dell’isola di Lanzarote da parte dell’Occidente avvenuta nel 1312 ad opera del ligure Lanzarotto Malocello, il Convegno che si è svolto nel Real Club Nautico di Arrecife si è articolato su un programma stimolante e variegato, durante il quale la storia si è intrecciata all’arte figurativa italiana del Novecento, alla musica, al cinema.
Dalle storie di Lanzarotto Malocello, protagonista dei saggi scritti dal presidente Licata e intrecciate con quelle degli ordini cavallereschi, al cinema di Fellini e Zeffirelli, alle musiche di Lucio Battisti e di Massimiliano Patini … attraverso un programma ricco di conferenze ed eventi il numeroso pubblico italiano presente ha potuto vivere un viaggio interessante nella cultura italiana.
Di particolare interesse la mostra di litografie di alcuni dei più importanti artisti del Novecento, da De Chirico a Fontana e Guttuso e molti altri.

Le Istituzioni e la cultura italiana

Presenti le Istituzioni Italiane, la referente della Cultura dell’Ambasciata Italiana in Spagna, il Vice Console Gianluca Cappelli Bigazzi, la l’Agente Consolare d’Italia a Gran Canaria Annalaura Vieceli, insieme al Presidente del Cabildo di Lanzarote e all’Alcalde della città durante la cerimonia d’inaugurazione.
Hanno altresì presenziato Rotary, Lions e molte altre Associazioni dell’isola.
Da sottolineare inoltre la presenza esclusiva, durante la prima giornata, della Nazionale Italiana dei Vigili del Fuoco che si trovava a Lanzarote per un evento sportivo dell’Arma.
Apprezzato e applaudito l’immenso impegno degli organizzatori, nel nome e nell’amore per la lingua e la cultura italiana, dalla comunità italiana presente, con l’auspicio che iniziative del genere si possano ripetere anche nelle altre isole dell’arcipelago.

di Stefania Bertini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *