Ven. Mar 1st, 2024
intelligenza artificiale

Proprio così: l’Intelligenza Artificiale alle Canarie!

Quello dell’intelligenza Artificiale é un tema sempre piú discusso. Dal programma in televisione al bar vicino casa nostra, non c’é conversazione in cui non si parli dell’IA. Ci sono vantaggi, svantaggi, perplessitá (tante) ma soprattutto la speranza che in qualche modo davvero possa migliorare la qualitá della vita in tanti aspetti quotidiani. La volta scorsa ho parlato dei rischi di truffe e inganni che potrebbero derivare da un uso scorretto e ingenuo dell’Intelligenza artificiale. Ma bisogna ricordare che l’obiettivo ultimo é quello di migliorare, attraverso l’uso della tecnologia, il sistema dei servizi in vari campi. E quindi ecco alcuni esempi di come viene giá usata l’intelligenza Artificiale alle Canarie.

L’IA in ambito medico.

L’Intelligenza Artificiale rappresenta un’opportunitá unica per il settore della medicina. La capacitá di processare e analizzare grandi volumi di dati a una velocitá e una precisione imparagonabili, potrebbe rivoluzionare il sistema sanitario. Dal primo soccorso ad una diagnosi piú approfondita, migliorerebbe i tempi di attesa e l’attenzione al paziente. Al tempo stesso, l’analisi di cartelle cliniche e sintomi potrebbe prevedere malattie o identificare fattori di rischio nella popolazione.

“Cuidat-e”

Lo scorso anno, la Consejeria de Sanidad el Governo Canario ha lanciato il progetto “Cuidat-e”. Si tratta di un’iniziativa che vuole migliorare l’attenzione personalizzata di pazienti con malattie croniche, oncologiche, degenerative e rare attraverso l’uso di tecnologie all’avanguardia. Ai 3185 pazienti che hanno preso parte al progetto é stato chiesto di interattuare per quattro mesi con un’applicazione informatica sulle loro abitudini di salute. Si tratta di un primo passo verso la telemedicina che promette enormi vantaggi. Pensiamo alle Isole Canarie, dove le distanze e il territorio possono essere un impedimento per alcuni abitanti. L’intelligenza Artficiale permetterá di realizzare visite mediche a distanza che possono seguire il progresso di un paziente o diagnosticare malattie.

“L’Ospedale Virtuale”

Un’altro progetto molto interessante e soprattutto Canario, é quello dell’universitá di Medicina di Las Palmas. Stiamo parlando dell'”Ospedale Digitale”, diretto dal dottor Juan Ruiz Alzola. Si tratta di un’installazione dove gli studenti di medicina potranno studiare ma soprattutto praticare le ultime tecniche usate in ambito sanitario. Ció grazie all’uso di computer e macchine che simulano tutti i procedimenti che si portano a capo in un’ospedale, dall’ammissione ai processi piú specializzati. L’Ospedale Virtuale  rappresenta una grande innovazione nel modo di studiare medicina, poiché i futuri medici potranno cimentarsi in simulazioni di operazioni, parti, emergenze sempre piú realistiche che offre l’IA. Il progetto prevede anche la collaborazione con ospedali e Universitá di alcuni paesi Africani. La tecnologia infatti, permette di condividere in tempo  reale informazioni con realtá geograficamente lontane e rappresenta una rivoluzione anche per i medici di paesi piú svantaggiati.

L’IA in ambito comunale.

L’Intelligenza Artificiale puó processare e analizzare grandi quantitá di dati in tempo reale, il che permette di identificare tendenze, problemi e opportunitá in modo molto piú efficente dei metodi tradizionali. Ed é per questo che anche il Governo Canario ha aderito al progetto di “Co-creación ciudadana”.

La “Co-creación ciudadana”

La tecnologia offre a tutti i cittadini una nuova possibilitá di coinvolgimento nella risoluzione dei problemi comunitari e nella presa di decisioni. Nelle isole Canarie vi sono problematiche specifiche come la gestione del turismo, la sostenibilitá ambientale e la coesione sociale. Rispetto a queste tematiche, con l’IA, il cittadino  diventa un partecipante attivo che contribuisce con idee, conoscenze e soluzioni. Gli obiettivi principali della “Co-creación”sono essenzialmente due: una maggior partecipazione ai temi comunitari e una presa di decisioni piú consapevole. in che modo? Nel primo caso, chatbots e applicazioni dell’IA possono interagire con i cittadini per raccogliere opinioni, suggerenze e lamentele, rendendo il processo piú dinamico e inclusivo. Per quanto riguarda il secondo obiettivo, gli strumenti dell’Intelligenza Artificiale permettono la simulazione di diversi scenari e i suoi possibili impatti, il che aiuterebbe a prendere decisioni in modo migliore e piú responsabile.

Nell’arcipelago canario giá si parla di vari progetti di “co-creación ciudadana” che prevedono l’utilizzo di distemi informatici. A Tenerife, un programma all’avanguardia potrebbe utilizzare l’IA per ottimizzare il raccoglimento di residui, contando sulla partecipazione comunitaria per identificare aree da migliorare. Un altro progetto prevede l’uso dell’IA di raccogliere campioni di aria e acqua al fine di analizzarne la qualitá. I cittadini potrebbero contrinuire con dati e proposte per migliorare la situazione. Infine, per quanto riguarda il turismo sostenibile, a Lanzarote, un sistema che utilizza l’IA potrebbe analizzare il flusso di turisti e l’impatto sul medio ambiente, permettendo ai residenti di apportare suggerimenti.

Playa de Las Canteras.

La Playa de Las Canteras a La Palmas é la unica in Spagna e tra le poche nel mondo ad utilizzare l’Intelligenza Artificiale. Attraverso sensori, videocamere e stazioni metereologiche, si possono ricevere constantemente varie informazioni utili, come l’affluenza delle persone, come e quanto si usa l’acqua delle docce e misurare l’aumento del livello del mare. A trasformare la gestione della spiaggia della cittá ci pensano 90 sensori a prima vista impercettibili.

L’IA in ambito fotografico.

Il paesaggio delle Isole Canarie é unico nel suo genere. Per questo motivo il territorio dell’arcipelago é stato utilizzato dall’IA  in tanti modi diversi.

Grafcan

Nel 2022 il Governo Canario, attraverso l’impresa pubblica Cartografica delle Canarie (GrafCan), ha attualizzato il servizio di ortofoto , con immagini di maggiore risoluzione aumentata grazie all’intelligenza Artificiale. Le Isole Canarie sono la prima comunitá autonoma a disponere di immagini di alta definizione che coprono tutto il territorio. Ma non é l’unico modo con cui il Governo, attraverso l’IA, ha utilizzato il territorio canario.

“IA o IE?”

Lo scorso luglio il  Ministero del Turismo e Commercio, attraverso l’impresa pubblica Turismo de Islas Canarias, ha lanciato una nuova campagna dal nome “IA o IE?” ovvero “Intelligenza Artificiale o Isole Straordinarie?”. L’impresa ha creato nel centro di Madrid immagini che superano la singolaritá e la bellezza dei paesaggi canari e ha chiesto alle persone di indovinare se le foto fossero reali o generate dall’IA. L’obiettivo era quello di valorizzare l’autenticitá e la eccezionalitá delle Isole Canarie. Infatti, come ha aggiunto Elena Gonzalez Vazquez de Parga, direttrice del progetto :” i paesaggi delle Isole Canarie sono tanto eccezionali che li potremmo confondere con le immagini create dall’Intelligenza Artfificiale. Per questo, con questa iniziativa, vogliamo sottolineare come, nonostante l’IA stia avendo un ruolo principale nella rivoluzione di tutti i settori, anche in quello turistico, la realtá del territorio e i paesaggi delle nostre isole, superano la finzione”.

Il futuro delle Isole Canarie

Al giorno d’oggi, il futuro non sembra essere poi cosí incerto. Grazie a vari programmi di Intelligenza Artificiale é possibile prevedere come saranno le cittá o le nazioni in futuro. Tra questi esiste ChatGPT, un programma che raccogliendo vari dati, riesce a prevedere come cambierà la struttura geografica del nostro territorio. Nel caso delle Isole Canarie lo scenario é abbastanza chiaro: nel 2050 l’arcipelago si infrenterá ai primi problemi derivati dall’aumento delle temperature. Si parla di eventi climatici estremi, come ad esempio periodi di siccitá prolungati e tormente tropicali. Tra il 2100 e il 2120, l’ecosistema marino delle isole cambierá, poiché aumenterá il livello del mare. L’Istituto spagnolo di Oceanografia ha riferito che l’aumento del livello del mare potrá coinvolgere circa 442.000 persone che vivono vicine alla costa. Infine, sempre secondo ChatGPT, nel 2123 le otto isole avranno raggiunto l’indipendenza energetica utilizzando energia solare, eolica e geotermica.

 Questi erano solo alcuni esempi di come venga giá utilizzata l’intelligenza Artificiale alle Canarie.

Il 2024 sará un anno chiave per il progresso di questo nuovo sistema di tecnologie che aiuterá a raggiungere gli obiettivi della comunitá canaria…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *