Mer. Feb 21st, 2024
InmaculadaInmaculada

Inmaculada è proprio una energia che entra e si diffonde nell’Associazione Arcipelago Canarie.

Nella Junta Directiva de la Asociación de Periodistas de Canarias si affaccia con tutta la sua grinta apportando un valore aggiunto… Così si racconta ai nostri lettori.

Sono nata in una città, della provincia di Navarra, chiamata Artajona però fin da bambina ho vissuto a Gran Canaria.

Sono una persona curiosa che ama imparare cose nuove, penso che sia per questo che ho sempre avuto un buon curriculum accademico nei miei giorni da studente.

Adoro praticare sport: ho iniziato con il nuoto e ho vinto la mia prima medaglia quando avevo 8 anni.

A 10 anni ho invece scoperto due sport di squadra che mi piacevano molto di più: il basket e la pallavolo.

Ho quindi partecipato agonisticamente a partite di basket fino all’età di 21 anni. E’ curioso ciò che mi è successo giocando a questo sport: ho iniziato a giocare nel ruolo di pivot perché ho ‘sviluppato’ prima delle mie compagne di squadra.

Col passare degli anni le altre sono cresciute e sono passata ad ala-pivot, ala, guardia ed infine base. Questo mi ha permesso di conoscere perfettamente tutte le posizioni di gioco e quindi quando sono diventata una playmaker ero molto più efficace.

Con un curriculum scolastico di tutto rispetto… Inmaculada sarà per l’Associazione quel quid che apporterà competenza e dinamicità!

Ho studiato matematica all’UNED, e lungo la strada sono diventata la madre di due ragazzi meravigliosi, che sono già uomini. Ho deciso di diventare mamma quando avevo solo 23 anni.

Questo mi ha permesso di avere una vita piena, ho vissuto intensamente ogni loro fase e ora che ho 51 anni ho molta vita davanti a me e i miei figli sono indipendenti.

Inmaculada ha indubbiamente il carattere di una donna resiliente e lo afferma continuando la sua biografia…

Ho fatto innumerevoli cose nella vita, ho lavorato in radio e TV, sono una guida e interprete del patrimonio, técnico del turismo rurale, archivista, esperto di protocolli istituzionali e aziendali, community manager, web e app designer. E mi riempie anche di orgoglio essere un ‘assaggiatore di gofio’.

Ho scritto un libro per bambini: “My Gofio Notebook” in cui i personaggi raccontano cos’è e da dove viene e come è fatto il gofio.

Questa è stata una delle mie grandi sfide, progettare ogni personaggio, ogni attività, decidere i testi… un’avventura molto emozionante!  

Essendo uno studente di matematica con una mentalità molto pratica, pensavo che la creatività non fosse il mio forte, tuttavia il risultato afferma il contrario.

La mia vita è stata piena di “coincidenze” e “opportunità” che ho potuto sfruttare, alcune sono state più positive di altre, ma senza dubbio tutte mi hanno portato ad essere quello che sono oggi.

Tra queste coincidenze c’è il modo in cui ho incontrato il mio partner. Lui è italiano e ci siamo conosciuti per una serie di incatenate casualità.

Lui era venuto in vacanza a Playa del Inglés e per caso io ero nel mio appartamento del sud in quel periodo.

Quando ci siamo incontrati abbiamo iniziato a parlare incessantemente e tuttavia non ricordo il perché, erano 8 anni fa. Quando si è trasferito sull’isola abbiamo vissuto inizialmente a Las Palmas de GC ma 3 anni fa abbiamo deciso di spostarci al sud.

All’inizio pensavo che non mi sarei adattata molto bene, soprattutto a causa del caldo, ma si è rivelata una decisione decisiva per noi.

Quindi, ho iniziato una nuova vita lavorativa, sono stata una lavoratrice autonoma per 12 anni e ho sviluppato la mia attività principalmente nella capitale.

Ora voglio seguire i miei progetti in San Bartolomé de Tirajana e sono sicura che saranno un successo, perché la vita ti porta sempre sulla strada migliore.

Amo la musica, specialmente quella degli anni ’40 e ovviamente degli anni ’80, anche se apprezzo molto anche l’opera.

In effetti, molti dei miei progetti professionali sono stati festival musicali.

Inmaculada continua il suo racconto tenendoci col fiato sospeso…

Un tempo pensavo di avere ‘due piedi sinistri’, invece grazie al mio ragazzo, ho scoperto che ballare fa bene, balliamo jive anni ’40, diamo laboratori di iniziazione a questo stile, lezioni e facciamo mostre.

In Italia abbiamo persino vinto un concorso e abbiamo fatto parte dell’organizzazione di Pisa Vintage.

Penso che sia fondamentale per ogni persona concentrarsi su corpo, mente e spirito.

Il corpo deve essere curato, esercitandosi e preferendo una dieta sana.

Lo spirito è la vera guida della vita, quindi meditare, conoscersi e cercare di essere migliori ogni giorno è fondamentale e la mente deve essere sempre attiva.

Come dicevo sono curiosa e amo imparare, ora sto studiando per la mia seconda laurea, in Psicologia.

Sono una persona tenace, laboriosa e leale e mi piace lavorare in team, ecco perché creo alleanze con altri imprenditori per i miei progetti.

Ho anche un carattere forte e nel corso degli anni sono diventata molto più tollerante su molte cose, ma molto più intransigente su altre.

Sincera ed amabile allo stesso tempo, Inmaculada sarà indubbiamente un valido collaboratore nell’Associazione, permettendone la crescita sia culturalmente che professionalmente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *