Sab. Mar 2nd, 2024
ospiti

Gli ospiti delle Viviendas Vacacionales e loro aneddoti…

La maggior parte degli investitori giunti alle Canarie si sono dedicati all’attività di VV o di ristorazione. Dalle numerose testimonianze ascoltate e messaggi ricevuti in redazione, molti di loro hanno venduto i propri immobili in Italia, a volte grandi decine di metri quadrati, hanno investito i risparmi di una vita o il TFR, per comprare studios o mini appartamenti nelle zone turistiche delle Isole dell’Arcipelago. A volte hanno persino preferito abitare in una casa in un affitto per trasformare la casa acquistata in un business che fruttava a tal punto da consentirgli di coprire le spese del proprio affitto e guadagnare pure un ‘soldo extra’.

Senza discutere sulla opportunità dell’investimento, si trovano a fronteggiare forse qualcosa più rischioso della mancanza di ROI (return on investment): il cliente, altrimenti detto ‘ospite’,

Bisogna premettere che nelle Isole dell’Arcipelago spesso nascono comunità internazionali in specifici luoghi che poi attireranno parenti, amici, conoscenti o semplici compaesani…

Prima di raccontare gli aneddoti sui fatidici ospiti è opportuno capire come vengono abitualmente frequentate e scelte le destinazioni turistiche ad esempio in Gran Canaria.

Alcune delle zone molto frequentate dai turisti internazionali sono Maspalomas, Mogan e Puerto Rico. Non volendo apparire come decalogo di una guida turistica, mi limito a citarne solo alcune…

Iniziamo dal turista italiano medio che prenota la vacanza ‘alle Gran Canarie’. Ovviamente sceglie il sud perché turisticamente più famoso e, ovviamente, sui portali di prenotazione dopo un volo low cost trova un appartamento in un complesso ad un prezzo bassissimo e soddisfatto di se stesso, pensa di aver fatto l’affare del secolo!

Arriva in aereoporto a Las Palmas e inizia a perdersi nella ricerca del suo noleggio auto che spesso non è interno proprio perché economico… Però gli italiani conoscono il linguaggio internazionale dei gesti e come Totò si fanno capire ovunque. E questo ne alimenta eccessivamente la propria autostima.

Il più delle volte arrivano sull’isola stressati, nervosi ed esauriti. Si perdono con il navigatore cercando villaggi di capanne diroccate che non esistono o villaggi turistici stile Dubai.

Giunti al proprio destino, iniziano a lamentarsi di tutto e a chiamare il povero proprietario della Vivienda Vacacional a tutte le ore del giorno. Vogliono la caffettiera italiana perché altrimenti al mattino non possono svegliarsi senza il caffè con la briosche. Di solito non mangiano l’aglio non sapendo che nell’Arcipelago è la spezia più usata e l’alioli la salsa più consumata. Infatti già dal secondo giorno di vacanza vanno ad affollare i soliti ristoranti italiani per mangiare come a casa…

Questa categoria di ospiti, non avendo capito che la VV non è un hotel e che il costo pagato lo sottintende, iniziano a pretendere servizi che non erano inclusi…

Spesso prendono multe o addirittura gli viene rimossa l’auto perché parcheggiata laddove proibito, però pretendono di avere ragione. Strillano in spiaggia e parlano a voce alta… perché? I bambini degli italiani si riconoscono ovunque… di solito sono i più maleducati e sono inseguiti da genitori urlanti.

Maleducazione e presunzione: il racconto estratto dall’esperienza di un nostro lettore…

L’avvocatessa di Roma in vacanza a Puerto Rico.

Giovane turista italiana viene in vacanza, per solo 5 gg, per rilassarsi da sola… Prenota un appartamento con vista a Puerto Rico e inizia a non rispettare nessuna delle regole locali né di buon senso. Ovviamente ha pagato per 1 solo ospite ma poi l’ha raggiunta il fidanzato. Ha fumato in casa laddove era proibito e sul balcone ha lasciato la sigaretta accesa che è volata sulla tenda del proprietario del piano di sotto, bucandola…

Cosa pensate che abbia fatto? Invece di chiedere scusa, il famoso ospite ‘fantasma’ che era con lei, ha negato l’evidenza inveendo e gesticolando borioso contro il povero danneggiato del piano sottostante e per finire, la ospite, ha concluso in perfetto stile cinematografico urlando: lei non sa chi sono io?!? Un avvocato… mi faccia causa!

Questi ospiti hanno evidentemente dimenticato il significato della parola ospitalità…

Invitiamo i nostri lettori a scriverci in Redazione: arcipelagocanarie2022@gmail.com o nei commenti sotto gli articoli o sui nostri social raccontandoci le vostre esperienze come host/guest. Lasciate un vostro recapito e vi contatteremo!

Teniamo viva questa rubrica che si alimenta con gli aneddoti del variegato mondo del turismo all’estero…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *